Prodotti alimentari non conformi: ecco le procedure per il richiamo

Precisati da una nota ministeriale obblighi e doveri degli OSA (Operatori del Settore Alimentare) nei confronti dei consumatori, per quanto riguarda i prodotti oggetti di richiamo.
 
La domanda che è necessario per gli OSA porsi è la seguente: il prodotto non conforme, che potrebbe nuocere nell'immediato o nel lungo termine, è arrivato sulla tavola del consumatore? Dalla risposta affermativa scatta l'obbligo, per le aziende alimentari, di adottare una serie di procedure definite, mirate a tutelare la salute  dei consumatori finali.
 
E’ fondamentale che il consumatore abbia facilmente a disposizione le informazioni utili per riconoscere il prodotto oggetto di richiamo ma anche la motivazione del ritiro dal mercato. A seconda della gravità di rischio e di tossicità, successivamente anche ad eventuali valutazioni scientifiche, i mezzi utilizzati dall’OSA per mettere a conoscenza i consumatori di quanto necessario vanno dal cartellone posto presso i punti vendita all'utilizzo dei canali mediatici ed informatici.
 
Nella nota viene precisato che in nessun modo l’ “avviso di sicurezza” - strumento precauzionale nelle mani del Ministero della Salute - può essere considerato sostitutivo del richiamo ed evitare all’OSA la necessità di rispettarne le stringenti procedure.
 
Per maggiori informazioni clicca qui.
 
Scarica gli allegati:
Modello per il richiamo
Criteri per il richiamo

Condividi su
Il Ministero della Salute dichiara conformi i manuali di Anacer e Italmopa07/11/2019
notizia 1
Il Ministero della Salute ha comunicato sulla...
continua
La FDA rende disponibile l'elenco dei record richiesti da FSVP27/10/2019
notizia 2
La regola finale del Foreign Foreign...
continua
Archivio News
Sinergest S.r.l.
Via Pesciatina 91/A - 55012 Fraz. Lunata Capannori LU
Tel. +39 0583 378530
Fax  +39 0583 1770139
info@sinergest.com

Copyright 2015© All rights reserved

Numero Verde Consulenza Qualità