Nuove disposizioni per la fabbricazione dei Dpi; novità anche per i responsabili della sicurezza

E’ in vigore dal 21 aprile il Regolamento Ue 2016/425 sui dispositivi di protezione personale. La normativa disciplina i requisiti per la progettazione e la fabbricazione dei Dpi, ma non interessa solo i produttori: i risvolti chiamano in causa anche i responsabili della sicurezza e gli utilizzatori.
Secondo il nuovo Regolamento, i dispositivi sono suddivisi in tre categorie di rischio in base alla protezione che garantiscono agli utilizzatori.

La categoria I “comprende esclusivamente i seguenti rischi minimi:
- lesioni meccaniche superficiali;
- contatto con prodotti per la pulizia poco aggressivi o contatto prolungato con l'acqua;
- contatto con superfici calde che non superino i 50 °C;
- lesioni oculari dovute all'esposizione alla luce del sole (diverse dalle lesioni dovute all'osservazione del sole);
- condizioni atmosferiche di natura non estrema”.

La categoria III comprende “esclusivamente i rischi che possono causare conseguenze molto gravi quali morte o danni alla salute irreversibili con riguardo a quanto segue:
- sostanze e miscele pericolose per la salute;
- atmosfere con carenza di ossigeno;
- agenti biologici nocivi;
- radiazioni ionizzanti;
- ambienti ad alta temperatura aventi effetti comparabili a quelli di una temperatura dell'aria di almeno 100 °C;
- ambienti a bassa temperatura aventi effetti comparabili a quelli di una temperatura dell'aria di – 50 °C o inferiore;
- cadute dall'alto;
- scosse elettriche e lavoro sotto tensione;
- annegamento;
- tagli da seghe a catena portatili;
- getti ad alta pressione;
- ferite da proiettile o da coltello;
- rumore nocivo”.

La categoria II “comprende i rischi diversi da quelli elencati nelle categorie I e III”.
Nell’Allegato II del nuovo Regolamento sono contenuti i requisiti essenziali di salute e di sicurezza dei dispositivi di protezione individuale che devono possedere:
- adeguamento dei DPI alla morfologia dell’utilizzatore;
- leggerezza e solidità;
- compatibilità tra tipi diversi di DPI destinati ad essere utilizzati simultaneamente

 
IL REGOLAMENTO COMPLETO:
https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/HTML/?uri=CELEX:32016R0425&from=IT



Condividi su
Sottoprodotti origine animale: circolare del Ministero contro le contaminazioni02/03/2020
notizia 1
Il Ministero della Salute ha diffuso una...
continua
Nuovi tenori massimi di acido erucico e acido cianidrico nei prodotti alimentari03/02/2020
notizia 2
La Commissione Europea ha modificato il...
continua
Archivio News
Sinergest S.r.l.
Via Pesciatina 91/A - 55012 Fraz. Lunata Capannori LU
Tel. +39 0583 378530
Fax  +39 0583 1770139
info@sinergest.com

Copyright 2015© All rights reserved

Numero Verde Consulenza Qualità