In arrivo il nuovo Regolamento sul Biologico

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea Il nuovo Regolamento Reg. (UE) No
2018/848 in materia di agricoltura biologica, che abroga il precedente Reg. (CE) n. 834/2007 e si applicherà a decorrere dal 1° gennaio 2021.

In seguito al nuovo Regolamento saranno introdotte alcune novità:
 i controlli sui produttori avranno cadenza annuale e potranno diventare biennali se non si
riscontreranno frodi per tre anni consecutivi;
 i piccoli produttori potranno ricorrere a certificazioni di gruppo;
 si passerà dall’attuale principio di equivalenza, che richiede solo il rispetto di standard analoghi, alla
necessità che le aziende esportatrici verso l’Ue si conformino alle norme comunitarie;
 i prodotti che accidentalmente vengono contaminati da pesticidi non autorizzati nel settore biologico
potranno continuare ad avere la certificazione;
 i paesi che, come l’Italia, applicano soglie massime per le sostanze non autorizzate nei cibi biologici,
come pesticidi, potranno continuare a farlo, ma non impedire la commercializzazione nel proprio
mercato di prodotti di altri Paesi Europei che si comportano diversamente. Quest’ultimo è un aspetto che ha portato aspre critiche da parte degli europarlamentari italiani in quanto la commercializzazione di prodotti con una minore soglia per i fitofarmaci ridurrebbe quella che dovrebbe
essere la distanza tra agricoltura biologica e convenzionale.
 
Il nuovo Regolamento è disponibile al seguente link:
Regolamento (UE) 2018/848



Condividi su
Il Ministero della Salute dichiara conformi i manuali di Anacer e Italmopa07/11/2019
notizia 1
Il Ministero della Salute ha comunicato sulla...
continua
La FDA rende disponibile l'elenco dei record richiesti da FSVP27/10/2019
notizia 2
La regola finale del Foreign Foreign...
continua
Archivio News
Sinergest S.r.l.
Via Pesciatina 91/A - 55012 Fraz. Lunata Capannori LU
Tel. +39 0583 378530
Fax  +39 0583 1770139
info@sinergest.com

Copyright 2015© All rights reserved

Numero Verde Consulenza Qualità