Prodotti alimentari da esportare negli USA: nuova norma sull'adulterazione intenzionale

Il 5 marzo la U.S. Food and Drug Administration (FDA) ha pubblicato la seconda versione della bozza della direttiva che delinea i requisiti che le aziende devono ottemperare per sviluppare strategie di mitigazione per proteggere gli alimenti dall’adulterazione intenzionale. Questa é una delle disposizioni principali contenute all’interno del Food Safety Modernization Act (FSMA) della FDA. La scadenza per l’adeguamento per la maggior parte delle aziende registrate presso la FDA é il 26 luglio 2019.
 
Se la norma HARPC (Hazard Analysis and Risk Based Preventative Controls) é finalizzata a proteggere gli alimenti da rischi che possono includere l’adulterazione intenzionale per finalitá di ritorno economico, i piani di difesa alimentare si rivolgono a scenari in cui gli alimenti possono essere contaminati per vantaggio economico, politico o come arma contro le persone.
 
La FDA ha identificato i quattro principali tipi di azioni che hanno dimostrato di mostrare il maggiore rischio di contaminazione.
- Carico e scarico di liquidi sfusi
- Stoccaggio e trattamento di liquidi
- Trattamento di ingredienti secondari
- Miscelazione e attivitá simili (ad es. omogeinizzazione, macinazione, rivestimento, molitura, ecc.)
Le attivitá che rientrano nelle KAT richiedono strategie di mitigazione. Le Valutazioni di Vulnerabilitá devono spiegare perché ogni fase del processo produttivo sia o non sia un passaggio che richieda tali strategie.
 
Un altro metodo per creare una Valutazione di Vulnerabilitá puó essere quello di applicare i “tre elementi fondamentali”, descritti nella norma, a ogni fase, passaggio o procedura del processo produttivo dell’alimento.
- Impatto potenziale sulla salute pubblica qualora venisse aggiunto un ingrediente contaminante
- Grado di accesso fisico al prodotto
- Abilitá da parte di un aggressore di contaminare il prodotto con successo
Quando vengono valutati questi elementi, le aziende dovrebbero considerare la possibilitá di un attacco interno, cosí come tutte le condizioni, attivitá, pratiche o caratteristiche che sono insite nel processo produttivo.
 
Le aziende di piccole dimensioni accreditate sono esenti dalla maggior parte dei requisiti della norma sull’Adulterazione Intenzionale, inclusa la creazione di un piano di difesa alimentare. Per poter usufruire di questa esenzione, le aziende devono fornire alla FDA documentazione a prova del loro stato di “very small business” entro il 26 luglio 2021.
 
La Food and Drug Administration statunitense ha annunciato durante una riunione pubblica che le ispezioni di routine per verificare l'osservanza della regola di adulterazione intenzionale (IA) cominceranno a marzo 2020.


Condividi su
Il Ministero della Salute dichiara conformi i manuali di Anacer e Italmopa07/11/2019
notizia 1
Il Ministero della Salute ha comunicato sulla...
continua
La FDA rende disponibile l'elenco dei record richiesti da FSVP27/10/2019
notizia 2
La regola finale del Foreign Foreign...
continua
Archivio News
Sinergest S.r.l.
Via Pesciatina 91/A - 55012 Fraz. Lunata Capannori LU
Tel. +39 0583 378530
Fax  +39 0583 1770139
info@sinergest.com

Copyright 2015© All rights reserved

Numero Verde Consulenza Qualità